La nuova agricoltura: come investire nel business agricolo

Una delle nuove frontiere del business e’ quello degli investimenti sulle innovazioni, in termini di ricerca, filiera e produzione, finalizzate a realizzare una tipologia di agricoltura sostenibile: stiamo parlando di modernizzazione, di utilizzo di metodologie da energia rinnovabile, nuovi tipi di coltivazione, di web marketing per ottimizzare al meglio e lanciare l’impresa agricola verso l’avanguardia poiche’ il settore necessita di un dinamismo sempre piu’ intenso, ma sempre in linea con costanti intenti ecosostenibili.

Il claim del terzo millennio si identifica in un diktat irrinunciabile: produrre di più e meglio. Per questo motivo, il settore agricolo è particolarmente aperto  investitori e imprenditori coraggiosi che decidono di dedicarsi alla nuova era agraria. Attualmente, in questo contesto, l’attività è ancora  flebile: solo 300 milioni l’anno davanti ad una realtà che, secondo la Commissione Europea, produce 10 euro a valore aggiunto da 1 solo euro impiegato.

Ma vediamo alcune occasioni di business agricolo nel dettaglio:

– La coltivazione biologica: ormai necessaria e considerata l’unica risoluzione per  la produzione di  prodotti agricoli che saranno sani e di una certa qualita’, rispettando il territorio e i consumatori ed eliminando l’uso di agenti chimici.

– L’agricoltura biodinamica: segue gli stessi principi della coltivazione biologica ma si mantiene a regime olistico con l’ utilizzo di prodotti esclusivamente naturali e tornando alle metodologie di coltivazione del passato, il tutto tenendo conto dell’equilibrio tra  vari elementi e dell’influenza degli astri come sole e luna. Qualcuno potrebbe sorridere o storcere il naso da scettico, ma in realtà i risultati concreti non mancano, come pure i profitti.

– Instaurare forme di partnership con  imprese leader nel settore, specie per poter avvicinare con maggior facilità  nuovi strumenti e tecniche all’avanguardia necessarie per tendere a maggior rendimento.

Il monito e’ sempre quello, forse lapalissiano, di creare, prima d’investire, una solida base conoscitiva del settore (o rivolgersi ad un consulente esperto) e ricordare che per quanto siamo proiettati verso traguardi sempre più innovativi, l’esperienza fa sempre parte delle migliori fondamenta di qualsiasi business.