EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Investire sicuro: quali sono i migliori investimenti tra cui scegliere? A chi rivolgersi per sceglierli?

Investimento

Se si ha un gruzzolo di risparmi messo da parte e che si vuole provare a far fruttare ci si deve lanciare nel mondo degli investimenti. Fino a qualche anno fa, questa era un’attività riservata alle finanziarie e alle banche e per investire ci si doveva recare per forza lì. Oggi, con internet, anche investire è diventato più facile: basta un po’ di sale in zucca e una buona connessione internet.

Per gestire i propri risparmi in modo sicuro, però, conviene informarsi sugli investimenti migliori e più solidi del periodo. Si pensi che secondo Standard and Poor’s l’Italia è al 63° posto nella classifica mondiale di educazione finanziaria dei cittadini: molti, quindi, non sanno ancora gestire il proprio denaro in maniera sicura ed efficace.

L’investimento sicuro: cos’è

Investire in modo sicuro significa cercare di ottenere un ROI (Return Of Investment), cioè un ritorno garantito del capitale investito. Ovviamente, nessun investimento è sicuro al 100% e la sicurezza è molto variabile: questa, però, è da tener da conto quando si cerca dove piazzare il proprio denaro. Si deve quindi essere consapevoli di ciò che si sta compiendo, con i rischi e i benefici connessi.

Un investimento sicuro per definizione è quello a capitale garantito, che tutela il capitale quasi al 100%. A fornire questa sicurezza è in molti casi un ente assicuratore, il quale garantisce la copertura in caso di scenari negativi in seguito alla richiesta di un compenso economico.

Gli investimenti stabili

Alcuni tipi di investimenti vengono definiti stabili poiché tendono a mantenere il capitale per ciò che è: sono mercati tradizionali poco volatili che, grazie a una saggia diversificazione degli utili, consentono di ridurre molto i rischi. Funzionano soprattutto sul lungo periodo e assicurano una buona rendita.

Fondamentale per la sicurezza dell’investimento, infatti, è la considerazione del rischio: più rischio significa più rendimento ma, di conseguenza, meno sicurezza. Per cercare di investire con una buona soglia di sicurezza bisogna quindi ragionare molto bene e soprattutto diversificare, cioè scegliere di dividere il proprio capitale in più direzioni in modo che, se una andasse male, ci sono le altre a tamponare.

I migliori investimenti del 2022

Il Conto di deposito Bancario è sicuramente uno degli investimenti più sicuri. Garantisce un piccolo ma garantito rendimento e si fa in banca. Aspetto negativo è però il costo di mantenimento e il basso rendimento degli interessi. Anche i titoli di stato, cioè le obbligazioni, sono sicuri e garantiti: bisogna accedere a una banca, fisica o online, e aprire un deposito titoli. Si acquistano poi titoli di debito emessi da un qualunque stato della Terra: dalla scelta dello stato dipende la reale sicurezza dell’investimento.

Anche il libretto postale è un investimento sicuro. Bisogna rivolgersi alle Poste ed è ottimo per mettere al riparo il proprio capitale e custodirlo in modo sicuro. I suoi rendimenti sono molto bassi.

Le obbligazioni societarie, invece, sono un investimento diverso dalla compravendita di azioni: sono prestiti che l’investitore versa nei confronti di una società di capitali. L’azienda può quindi finanziarsi e, in cambio, verranno ricambiati dei pagamenti rateizzati, con interessi a tasso fisso o variabile.